I Luoghi più belli da Vedere in Italia - Borghi, Castelli, Parchi, Luoghi Sacri, Siti Archeologici, Feste e Sagre

Monastero di San Benedetto

Cosa vedere e come visitare l’abbazia – Orari e giorni di visita 

Home | I Monasteri più belli d’Italia | Monastero di San Benedetto

Origini e Storia del Monastero di San Benedetto

Il Monastero di San Benedetto, noto come Sacro Speco, trae il suo nome dalla piccola cavità, situata su una rupe a picco sulle infernali gole dell’Aniene. Attualmente si trova all’interno della sacra costruzione, ove San Benedetto da Norcia, nel IV secolo visse in eremitaggio.

Qui, in suo onore, nel XII secolo, venne eretto il complesso monastico ed una chiesa, sopra alla quale, durante il XIV secolo, fu edificato un piccolo tempio. Immerso nel favoloso e selvaggio scenario dei Monti Simbruini, il Sacro Speco è un luogo dal fascino suggestivo. Per tale motivo fu denominato “la soglia del Paradiso”, e rappresenta uno dei più alti esempi di architettura religiosa rupestre del Lazio.

Monastero di San Benedetto | I Monasteri più belli da Vedere in Italia
Cosa vedere nel Monastero di San Benedetto – Gli Interni

Gli interni del Monastero di San Benedetto sono interamente ornati con pregevoli affreschi risalenti al XIII, XIV, e XV secolo, con motivi sacri ricorrenti all’epoca, talvolta terrificanti. Tra questi, dipinta su una parete tra lo speco benedettino e la Scala Santa, troviamo una raffigurazione alquanto anomala, per le sue forme. In essa infatti sono illustrati resti di corpi macabramente sparsi su un terreno che rimandano, per certi versi, alla pittura simbolica del fiammingo Boch, contemporanea a quella del Sacro Speco.
Questi luoghi furono, tra l’altro, meta dei numerosi pellegrinaggi di San Francesco, del quale è ivi presente un ritratto risalente al XII secolo. Su un terrazzo, al di sotto della chiesa inferiore, è coltivato un roseto chiamato il Roveto Miracoloso. E’ chiamato così poiché si pensa che fu proprio il Santo d’Assisi ad innestarlo su un precedente cespuglio di rovi.

Cosa vedere nel Monastero di San Benedetto – La Croce di San Benedetto

All’interno del Monastero di San Bendetto è visibile la Croce di San Benedetto. Si tratta di un simbolo a cui si attribuiscono potenti proprietà di esorcismo e di protezione contro il maligno, soprattutto se indossata come medaglia con devozione. Sulle sue due facce sono incise da un lato una croce e degli acronimi, che rappresenterebbero le invocazioni per scacciare il male, e dall’altro San Benedetto che impugna una croce e il libro della regola. Legata alle incisioni presenti nel medaglione è la pianta di molti Monasteri Benedettini. Questi ultimi sono progettati appunto a forma di croce proprio per tenere lontane le influenze malvagie.

Monastero San Benedetto
00028 Subiaco (RM)
Tel. +39 0774.85.039
Fax +39 0774.81.98.00
Cell. +39 338.32.52.282
E-mail: sacrospeco@tiscali.it
Sito Web: www.benedettini-subiaco.org

Orari e Giorni di Visita

Cosa vedere nei dintorni

Il borgo di Subiaco, la cui parte più antica è arroccata su un colle dominata da una rocca, è la località più rilevante dal punto di vista storico. Negli ultimi tempi ha visto aumentare il flusso turistico grazie anche alla presenza dei monasteri benedettini e al vicino Parco Regionale dei Monti Simbruini, vasta area protetta che tutela un territorio fatto di boschi, praterie, valli, e torrenti.

Monastero di San Benedetto | Guida su cosa vedere e cosa visitare