I Luoghi più belli da Vedere in Italia - Borghi, Castelli, Parchi, Luoghi Sacri, Siti Archeologici, Feste e Sagre

La Valle dei Templi (Agrigento)

Cosa vedere e come visitare la Valle dei Templi – Orari, giorni di visita e prezzo del biglietto 

Home | I Siti UNESCO in Italia | Sicilia | Valle dei Templi

Booking.com
Origini e Storia della Valle dei Templi

La Valle dei Templi è una dei siti archeologici più grandi e meglio conservati al mondo. Si trova a pochi km da Agrigento in Sicilia ed costituito da una decina di templi di ordine dorico e altri monumenti architettonici di grande importanza archeologica. In questa zona in passato sorgeva l’antica città di Akragas, originale e maestoso centro abitato della città di Agrigento, oggi tutela dal parco regionale omonimo regionale. Nel 1997 la Valle dei Templi è stata inserita tra i Patrimoni Mondiali dell’umanità dall’UNESCO.

Il primo nucleo abitato di Agrigento, connesso con la nascita dell’antica Geloa, fu fondata nel 581 a.C. da alcuni abitanti di Gela, col nome di Akragas, dall’omonimo fiume che scorre in quest’area. La sua importanza crebbe nel corso del tempo conquistando potere economico e politico. La Valle dei Templi è caratterizzata dai resti di ben dieci templi in ordine dorico, tre santuari, una grande concentrazione di necropoli, tra cui una necropoli romana e la Tomba di Terone, opere idrauliche come il giardino della Kolymbetra e gli Ipogei, due importanti luoghi di riunione ovvero l’Agorà inferiore e l’Agorà superiore, un Olympeion e un Bouleuterion di epoca romana.

La Valle dei Templi - Siti UNESCO più belli da vedere in Sicilia
Cosa vedere nella Valle dei Templi – I Templi 

Gli edifici più belli e meglio conservati di tutta l’area e quelli che più spiccano per la loro bellezza sono i Templi dorici. Qui descriviamo i più importanti, iniziando dal Tempio di Hera Lacinia, chiamato anche tempio di Giunone, fu realizzato nel V secolo a.C. e incendiato nel 406 dai Cartaginesi.
Camminando tra le suggestive rovine della Valle dei Templi si rimane colpiti dalla maestosità del Tempio della Concordia, edificato anch’esso nel V sec. a.C., trae il suo nome da un’iscrizione latina ritrovata nelle vicinanze. È indubbiamente quello meglio conservato, grazie anche al fatto di essere stato trasformato in tempio cristiano durante il VI secolo d.C.
Il Tempio di Eracle, o tempio di Ercole, uno dei più antichi della Valle dei Templi, appare oggi con solo 8 colonne a il resto fu distrutto a causa di un terremoto. Il culto dei dio Eracle era sentito nell’antica Akragas.
Altro importante edificio di culto è il Tempio di Zeus Olimpio, realizzato a seguito della vittoria di Himera sui Cartaginesi per onorare Zeus. Era il tempio più grande di tutto l’occidente antico e unico del suo genere. Imponenti erano i telamoni grandi sculture alte più di 7 metri realizzate al posto delle colonne e raffiguranti il dio Atlante nell’atto di sorreggere la volta celeste.

Il Tempio dei Dioscuri o tempio di Castore e Polluce è in realtà il tempio delle divinità ctonie ed è quindi probabile che sia stato edificato in onore delle divinità della terra come Demetra, Persefone, Dioniso.
Il Tempio di Asclepio o di Esculapio faceva parte di un santuario costruito fuori della città. Venne utilizzato come luogo di pellegrinaggio dai malati in ricerca di guarigione.
Suggestivo e caratteristico è il Tempio di Demetra posto ad est dell’antica città. Dal terrazzo del tempio è possibili visitare il sottostante santuario interamente scavato nella collina, attraverso una scalinata incisa nella roccia.
Tra i templi minori ma che ugualmente meritano una visita, troviamo il Tempio di Vulcano, il cosiddetto Tempio L., il Tempio di Atena che non si trova nel area archeologica della Valle dei Templi ma nel centro storico di Agrigento; sopra la base del tempio ora sorge la chiesa di Santa Maria dei Greci. Infine il Tempio di Iside posto all’interno del sistema museale di San Nicola.

Cosa vedere nella Valle dei Templi – Le Necropoli e le Tombe 

Oltre ai templi, all’interno dell’area archeologica è possibile visitare altri interessanti luoghi. Vale la pena segnalare le necropoli situate nei pressi del Tempio della Concordia dove attualmente sorge il giardino di Villa Aurea. Sono necropoli risalenti all’epoca tardo-antica ed alto-medievale. Qui possiamo ammirare due ipogei: in uno sono presenti pareti munite d’arcosoli e un pavimento di fosse sepolcrali mentre il secondo vicino la casa del custode troviamo un pozzo di luce nel soffitto per illuminare l’ambiente interno e due cripte sottostanti.
La Tomba di Terone è un altro monumento di grande valore storico e archeologico e si può vistare da vicino, attraversando la Porta IV, detta Aurea: nelle vicinanze del sepolcro si collocano una fitta rete di tombe di epoca ellenistica e romana e, fra questi, anche gli esempi più monumentali. In ultimo possiamo citare l’Oratorio di Falaride di epoca romana risalente al II secolo a.C. Si tratta in realtà un tempietto di tipo romano che poggia su podio rialzato con altare sulla fronte orientale.

La Valle dei Templi - Siti UNESCO più belli da vedere in Sicilia
Informazioni Turistiche

Siti UNESCO in Italia

Isole Eolie
Sito Web: www.sitiunesco.it

Orari di Visita e Prezzi del Biglietto

Cosa vedere nei dintorni

Agrigento rappresenta l’attrattiva turistica di maggior rilievo nelle vicinanze della Valle dei Templi e si può abbinare alla visita del sito archeologico, formando così un circuito storico-architettonico di notevole interesse.

Valle dei Templi | Guida turistica su cosa vedere e come visitare nella Valle dei Templi