Parco Regionale Dell’Olivo di Venafro

Il parco regionale è punto di riferimento per la conservazione delle aree agricole storiche non solo del Molise ma di tutta Italia. Tutela un’area delle peculiarità paesaggistiche e culturali uniche nel suo genere. Scopri gli itinerari naturalistici, i borghi e i luoghi più belli da vedere

Visita il Parco Regionale dell’Olivo di Venafro

Il Parco Agricolo-Storico dell’Olivo di Venafro è nato per tutelare la coltura olivicola del territorio di Venafro, ed è il primo parco regionale della regione Molise istituito nel 2004. L’area del Parco Agricolo -Storico dell’Olivo di Venafro si estende dalle vicinanze di Venafro fino a Ceppagna verso sud-ovest e fin sulle pendici dei Monti Corno e Santa Croce. Il parco abbraccia anche zone a cespuglietti e boschi di latifoglie che possono essere attraversate da stradine e sentieri attrezzati anche per le soste.

Gli Itinerari nel Parco Regionale dell’Olivo di Venafro

Da Venafro al Parco dell’Olivo

Tra i più interessanti percorsi possiamo segnalare il percorso storico-naturalistico pedemontano che parte dal centro di Venafro. Quindi è d’obbligo visitarlo iniziando dal Museo Archeologico di Venafro presso il Monastero di Santa Chiara e il Castello Medievale. Si raggiunge poi la sede del parco situata all’interno del Palazzo De Utris e da qui iniziare il sentiero che prima attraversa l’abitato passando per la Chiesa dell’Annunziata, poi un percorso a mezza costa alle pendici del Monte Santa Croce, permette di godere e osservare l’area a olivi. Con un largo giro si torna in direzione della cittadina e si arriva in prossimità della Cattedrale di Venafro. Proseguendo si giunge al Teatro Romano e si arriva al punto di partenza.

Cosa vedere nel Parco Regionale Dell'Olivo di Venafro | Turismo Viaggi Italia
Veduta del Parco Regionale Dell'Olivo di Venafro

Da Venafro a Conca Casale

Un altro percorso consigliato va da Venafro a Conca Casale. È un itinerario abbastanza lungo ma permette, con soddisfazione, di osservare i vari ambienti e scenari che offre il parco. Attraversando olivi centenari, si costeggiano antichi terrazzamenti e resti di mura romane. Bello lo scenario verso il Monte Santa Croce coperto da boschi dai quali affiorano rocce calcaree dove nidificano varie specie di uccelli. Una variante al percorso è quella di raggiungere le cisterne romane e le mura ciclopiche. Ritornando sulla mulattiera Venafro-Conca Casale si perviene alla cresta e si prosegue dall’altra parte.

Prima di scendere, un’altra variante al percorso ci porta, prendendo la cresta a sinistra, in vetta al Monte Corno (1054 m) mentre a destra in vetta al Monte Santa Croce. Tornati la dove abbiamo lasciato la mulattiera per salire sui monti, si scende in direzione nord-ovest fino a raggiungere in circa 2,30 ore l’abitato di Conca Casale. Lungo questo itinerario, soprattutto nella parte alta, la vista spazia su buona parte del parco.

Come Visitare il Parco Regionale dell’Olivo di Venafro

Informazioni Turistiche

Parco Regionale dell’Olivo di Venafro
Via dei Mulini. 7 – Traversa Lavatoio, snc
c/o la villa comunale – Il Palazzo Liberty
86079 Venafro (IS)
Tel. +39 338.86.18.979
Sito Web: www.parcodellolivodivenafro.eu

Redazione Turismo Viaggi Italia © Riproduzione vietata | Copyright