Santuario della Beata Vergine di Castelmonte

Santuario della Beata Vergine di Castelmonte. Guida su cosa vedere nel santuario emiliano. La storia, le opere d’arte, orari e modalità di visita.

Visita il Santuario della Beata Vergine di Castelmonte

Il Santuario della Beata Vergine di Castelmonte si trova nel comune di Prepotto, in provincia di Udine. Sorge su un colle a circa 620 m e a 7 km da Cividale del Friuli. Sulla sua origine l’ipotesi prevalente è quella che all’inizio ci fu un sacello ricavato scavando nella roccia e dedicato alla Madonna e a San Michele Arcangelo.
Col passare degli anni i devoti e i pellegrini che si recavano sul luogo erano sempre più numerosi tale da favorire così un costante ampliamento del primo nucleo abitativo, sorto proprio nelle vicinanze del sacello.

Il borgo divenne fortificato con muri, scalinate e alcuni edifici in pietra. In un documento datato 16 giugno 1175 si cita per la prima volta la chiesa della Beata Vergine di Castelmonte e riguardava la cessione di alcuni beni a favore del monastero di Santa Maria Assunta di Cividale. Nel 1253 il santuario venne unito al collegiato annesso.
Nel 1469 il Santuario della Beata Vergine di Castelmonte subì un grave danno a seguito di un fulmine che si abbatté sul campanile. Esso provocò un incendio del campanile e bruciò anche la statua lignea della Madonna. Solo nel 1479 la chiesa fu restaurata e fu posta una nuova statua, questa volta in pietra, raffigurante la Madonna nera con bambino che oggi si può ammirare vicino l’altare maggiore. Durante il periodo che va dal 1492 al 1498 fu redatto, presso il Santuario della Beata Vergine di Castelmonte, un importante documento chiamato “Manoscritto di Castelmonte”, a cui è attribuito un grande valore storico per la letteratura slovena.

Santuario della Beata Vergine di Castelmonte | Turismo Viaggi Italia
Santuario della Beata Vergine di Castelmonte

I Pellegrinaggi

Nel corso dei secoli il Santuario di Castelmonte è diventato un punto di riferimento per un numero sempre maggiore di pellegrini e devoti provenienti non solo dall’Italia ma anche dalla Slovenia. Il flusso dei fedeli in tempi passati si concentrava in particolare nei giorni legati alla venerazione mariana come il giorno dell’Annunciazione (25 marzo), dell’Assunzione (15 agosto) e della Natività di Maria (8 settembre).
La strada che porta al santuario di Castelmonte è costellata da edicole sacre costruite nel 1864, anche se quelle originali risalgono al ‘600. All’interno di ciascuna sono custodite 15 raffigurazioni che simboleggiano i misteri del rosario. È usanza dei fedeli intrecciare con i rami delle piante che crescono nelle vicinanze, una croce da porre alla base delle edicole.

Informazioni Turistiche

Santuario della Beata Vergine di Castelmonte
33040 Castelmonte (UD)
Tel. +39 0432.73.10.94 – 70.12.67
Sito Web: www.santuariocastelmonte.it

Orari, Prezzi e Giorni di Visita
Ingresso Gratuito e libero (chiedere preventivamente informazioni sui giorni e orari di apertura)

Cosa vedere nei dintorni

Nelle vicinanze del Santuario di Castelmonte si può visitare la splendida Cividale del Friuli (10,5 km), cittadina in provincia di Udine dalle notevoli testimonianze storiche e artistiche: musei, chiese e palazzi storici risalenti al medioevo e al rinascimento fanno sì che Cividale sia una delle mete turistiche più apprezzate della regione.

Redazione Turismo Viaggi Italia © Riproduzione vietata | Copyright