Santuario della Beata Vergine di San Luca

Il grandioso Santuario della Beata Vergine di San Luca, immerso tra le verdi colline emiliane, è un luogo di culto di grande suggestione e architettonicamente riconoscibile grazie alla sua forma ellittica.

Il Santuario della Madonna di San Luca è uno dei luoghi di culto più noti dell’Emilia-Romagna e ogni anno migliaia di pellegrini percorrono il lunghissimo porticato per raggiungere il santuario passando sotto il grandioso Arco del Meloncello realizzato nel 1732. Sorge sul Colle della Guardia situato a sud-ovest di Bologna a circa 300 m s.l.m.

Al suo interno è custodita l’immagine sacra della Vergine col Bambino detta “di San Luca”. La costruzione del Santuario della Madonna di San Luca iniziò nel lontano 1194 e, passando attraverso ristrutturazioni, modifiche e ampliamenti, fu completato nel 1765.

Santuario della Beata Vergine di San Luca | Turismo Viaggi Italia
Santuario della Beata Vergine di San Luca

Visita il Santuario di San Luca

Cupola, Facciata e Portale

In massima parte il Santuario della Madonna di San Luca è in stile barocco. Il corpo centrale dell’edificio si caratterizza per il grandissimo tiburio – struttura architettonica che funge da protezione della cupola che si trova al suo interno – a forma di ellisse, sormontato da una cupola più piccola. La facciata si presenta con le forme classiche del pronao con colonne incastonate nelle pareti atte a sorreggere un frontone. Da qui partono ali curvilinee che delimitano il piazzale antistante.
Ai lati del portale d’ingresso troviamo le statue di San Luca e di San Marco, opere di Bernardino Cametti, eseguite nel 1716.

Interno della Chiesa

Magnifico l’interno del Santuario, in particolare il presbiterio, sulla cui sommità si può ammirare l’icona della Vergine col Bambino. Splendidi sono gli affreschi che ricoprono tutte le pareti del presbiterio con effetti cromatici davvero affascinanti. Appena si entra nel primo ambiente del Santuario della Madonna di San Luca, dove si dispongono i fedeli per le cerimonie, questo appare maestoso grazie anche alle possenti colonne in stile corinzio che adornano le pareti.

Il Porticato

Ciò che rende il Santuario della Madonna di San Luca ancora più bello e imponente è il lungo porticato – si ritiene che sia il più lungo del mondo – che si estende per circa 3,7 km ed è costituito da ben 666 archi e 15 cappelle. Nel 1589 il percorso per arrivare al santuario si presentava ciottoloso ma nel corso degli anni, quando l’afflusso di pellegrini aumentò progressivamente, si decise di realizzare il portico, anche per proteggere i pellegrini durante le giornate piovose. Dopo che alcuni progetti di costruzione fallirono, fu soltanto nel 1673 che, grazie alla partecipazione dei cittadini di ogni classe, iniziarono i lavori l’anno successivo e terminarono nel 1721. Interventi di consolidamento e di restauro furono eseguiti nel 1791, nel 1819 e infine nel 1955. Questi ultimi decretarono la perdita dei numerosi dipinti che decoravano le lunette degli archi.

Santuario della Beata Vergine di San Luca - Interno | Turismo Viaggi Italia
Interni del Santuario della Beata Vergine di San Luca

Informazioni Turistiche

Santuario della Madonna di San Luca
Colle della Guardia
(altezza n. 289, fuori porta Saragozza)
Via di S. Luca 36
Parrocchia S. Maria di Casaglia
Tel. +39 0516.14.23.39
Sito Web: www.santuariobeataverginesanluca.org

Orari, Prezzi e Giorni di Visita
Ingresso Gratuito e libero (chiedere preventivamente informazioni sui giorni e orari di apertura)

Cosa vedere nei dintorni

Bologna rappresenta l’attrazione turistica di maggior rilievo nei dintorni del santuario. La sua ricchezza storica e architettonica merita una trattazione a parte, rappresentando una delle città d’arte più famose e frequentate d’Italia.

Redazione Turismo Viaggi Italia © Riproduzione vietata | Copyright