Santuario di Oropa

Il Santuario di Oropa è un maestoso complesso religioso immerso tra le verdeggianti Prealpi Biellesi a 1160 metri di altezza. I numerosi pellegrinaggi e la devozione della gente del posto ne hanno fatto uno dei luoghi di culto più conosciuti del Piemonte e d’Italia.

Origini del Santuario di Oropa

Le origini del Santuario di Oropa non sono ancora del tutto chiare ma la tradizione vuole che venne fondato da Sant’Eusebio vescovo di Vercelli nel IV secolo.

Questo dato non è suffragato da documenti ufficiali ma è certo che Eusebio si impegnò a eliminare il paganesimo, in particolare nei centri di lunga tradizione religiosa come Oropa. Solo nel 1207, in una Bolla di Papa Innocenzo III sono menzionate nei pressi di Oropa due chiese dedicate a Santa Maria e a San Bartolomeo. La loro origine sarebbe da far risalire tra l’VIII e il IX secolo. Oggi è visibile e aperto al pubblico solo la chiesetta di San Bartolomeo mentre quella di Santa Maria è scomparsa a causa dell’espansione del Santuario di Oropa.

Visita il Santuario di Oropa

La Basilica Antica e la Basilica Superiore

Oltre alla maestosità e solennità del luogo, il Santuario di Oropa colpisce il visitatore e il fedele anche per il suo patrimonio artistico presente, in particolare in quello che è il cuore spirituale del Santuario: la Basilica Antica. In essa troviamo il sacello eusebiano edificato nel IX secolo e splendidamente affrescato con preziose pitture del trecento e al suo interno è custodita la statua della Madonna Nera.

La Basilica Superiore è l’edificio più imponente di tutta la struttura del Santuario di Oropa. I lavori di costruzione della Basilica iniziarono nel 1885 e nel 1960 avvenne la sua consacrazione. Spicca, al primo sguardo, l’imponente cupola costituita da pietra verde di Oropa che si innalza per 80 metri dal pavimento. Molte altre sono le ricchezze artistiche che il Santuario della Madonna Nera di Oropa offre al visitatore a la pellegrino.

Santuari più belli da vedere in Piemonte (Santuario di Oropa | Turismo Viaggi Italia)
Santuario di Oropa

Il Museo dei Tesori

Qui sono custoditi veri e propri scrigni di arte e storia come il “Museo dei Tesori“. Inaugurato nel 2003 sono esposti ori, gioielli, paramenti liturgici e altri oggetti di grande pregio come il calice in argento dorato con brillanti e rubini offerto dalla regina Maria Cristina di Borbone nel 1836. Oppure l’ostensorio in argento dorato decorato con quasi 800 pietre preziose donato da Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemour nel 1700.

Gli ex voto, la Biblioteca, Cripta e i Presepi

Da vedere sono le gallerie ex voto in cui sono esposte delle tavolette con pitture commemorative; la Biblioteca e l’archivio storico, dove sono presenti testi risalenti al ‘600 e ‘700 tra i quali la Bibbia poliglotta; una gran quantità di manoscritti riguardanti la natura e le scienze umanistiche. Infine nelle sale laterali e nella cripta della basilica superiore vi è la mostra permanente di presepi provenienti da ogni parte del mondo. Vere e proprie opere d’arte dove ogni statuina è stata realizzata secondo la tradizione del paese di provenienza.

Santuario di Oropa (BI) | Turismo Viaggi Italia
Santuario di Oropa

Informazioni Turistiche

Santuario di Oropa
Via Santuario di Oropa, 480
13900 Oropa (BI)
Tel. +39 015.25.55.12.00
Sito Web: www.santuariodioropa.it

Orari, Prezzi e Giorni di Visita

Redazione Turismo Viaggi Italia © Riproduzione vietata | Copyright