Parco del Monte Subasio

L’area protetta umbra si trova nel cuore della regione a pochi km da Assisi e al centro di una delle zone più ricche dal punto di vista storico, culturale e ambientale dell’Umbria. Scopri gli itinerari naturalistici, borghi, la natura e i luoghi più belli da vedere

Visita il Parco del Monte Subasio

Il Parco del Monte Subasio è costituito dal sistema montano che prende il nome dal monte omonimo, forse il più famoso dell’Umbria, che sorge quasi isolato all’estremità meridionale della catena limitando, a est, la Valle Umbra e dominandone dai suoi 1290 metri di altezza l’ampio paesaggio vallivo e collinare.

I confini del Parco del Monte Subasio sono definiti dal corso del Tescio a Nord, dal torrente Chiona a sud-est, dal fiume Topino ad Est e, nella parte sud-occidentale da una linea ideale che raccorda i due speroni del massiccio del Monte Subasio su cui sorgono Assisi e Spello e che corre parallela alla Valle Umbra.
La fama del Monte Subasio si è accresciuta nel tempo grazia anche l fascino arcano e mistico dovuto in gran parte alle vicende storiche di San Francesco che, ovviamente ha lasciato una traccia indelebile nella cultura religiosa e nelle popolazioni umbre.
Il Gruppo del Monte Subasio comprende anche altre cime come il Monte Civitelle (1280 m), La Sermolla (1191 m). Nella parte nord-occidentale troviamo il Colle San Rufino (1110 m) e la Madonna della Spella (978 m); nella zona meridionale spicca il Monte Pietrolungo (914 m). Caratteristica è anche la Cima del Monte Subasio che richiama molto quella di una tartaruga e quasi pianeggiante nella parte sommitale ma con un versante orientale più ripido di quello occidentale.

Cosa vedere nel Parco del Monte Subasio

La Flora del Parco

L’aspetto vegetazionale del Parco del Monte Subasio ha una certa rilevanza anche dovuta alla sua estensione. Tre sono le principale fasce di vegetazione che possiamo riscontare: la prima caratterizzata dall’olivo, la cui coltura si estende da Assisi fino a Spello su un versante e poi dalla Costa di Trex ad Armenzano. La seconda fascia vede la presenza del Cerro, Roverella, Leccio, Carpino Nero, Orniello, Acero e nelle zone più alte del Faggio; alcune zone della terza fascia sono caratterizzate da zone di rimboschimento con fustaie di resinose e da prati adibiti a pascolo

Cosa vedere e come visitare il Parco del Monte Subasio | Turismo Viaggi Italia
Il Monte Subasio

La Fauna dell’Area Protetta

Nonostante la grande valenza naturalistica dovuta alla varietà degli ambienti del Parco del Monte Subasio la fauna non è particolarmente ricca. Si sono avute segnalazioni del lupo, dell’aquila reale e della coturnice.
Ma è possibile incontrare altri animali di una certa valenza biologica come il gatto selvatico o quelli relativamente più comuni tra cui la starna, lo scoiattolo, il colombaccio, la ghiandaia mentre tra i mammiferi troviamo l’istrice, il tasso, la volpe, la donnola, la faina e il cinghiale. Di un certo peso anche l’avifauna che include la poiana, l’astore e l’assiolo.

Gli Aspetti Storico – Architettonici

Non da meno è il patrimonio storico-artistico che è possibile visitare all’interno del Parco del Monte Subasio. Tra gli edifici religiosi segnaliamo la Chiesa di San vitale posta sulle pendice meridionali del Monte Subasio dove un tempo sorgeva l’eremo di San Vitale. La Chiesa della Madonna della Spella edificata nel XI secolo su un colle a 958 metri e poi ancora la Chiesa della Madonna di Colpernieri, la Chiesa della Madonna dei tre fossi caratterizzata da una struttura architettonica semplice ed elegante.
Inoltre possiamo menzionare l’Abbazia di San Benedetto le cui origini sono antichissime e risalgono al XIII secolo; l’Abbazia di San Silvestro complesso monastico fondato probabilmente da San Romualdo nel 1025. La tradizione locale vuole che questo luogo fu una delle dimore di San Francesco e Santa Chiara.
L’Eremo delle Carceri è indubbiamente il monumento religioso più importante del Parco del Monte Subasio (escludendo quelli di Assisi). Il secolare bosco di lecci che lo circonda è una delle valenze ambientali più significative del Monte Subasio.

Come Visitare il Parco del Monte Subasio

Informazioni Turistiche

Convenzione intercomunale per la costituzione del Soggetto Gestore dell’Area naturale protetta Parco Regionale Monte Subasio
Cà Piombino
06081 Assisi (PG)
Tel. +39 075.81.55.290
Sito Web: www.parks.it/parco.monte.subasio

Redazione Turismo Viaggi Italia © Riproduzione vietata | Copyright