Parco Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane

Alla scoperta del Parco Piccole Dolomiti Lucane in Basilicata. Guida per conoscere gli itinerari naturalistici, borghi e i luoghi più belli da vedere

Scopri il Parco Piccole Dolomiti Lucane

Storia e Origini

Il Parco Regionale di Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane è un parco naturale della Basilicata, istituito nel 1997. La sede del Parco si trova presso la località Palazzo e ospita anche un museo naturalistico, un orto botanico ed un centro informazioni mentre il centro visite si trova nelle vicinanze dove si possono visitare le oasi faunistiche del daino e del cervo.

Il Parco Regionale di Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane tutela un territorio che si estende tra le province di Matera e di Potenza e comprende praticamente le cime più importanti dell’Appennino lucano come il Monte dell’Impiso (1319 m s.l.m.) ed il Monte Croccia (1149 m s.l.m.). Le vette più elevate delle Dolomiti Lucane in provincia di Potenza, sono il “Monte Caperrino”, che raggiunge i 1455 m s.l.m. e la “Serra della Rossa” di 1179 metri di altitudine.

Parco Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane
Castelmezzano

I Fiumi del Parco

I principali corsi d’acqua che attraversano il territorio vengono alimentati da vari corsi d’acqua che raggiungono il fiume Cavone e il torrente Salandrella. Nel cuore delle Dolomiti lucane, tra boschi della Foresta di Gallipoli-Cognato si snoda il Rio di Caperrino, affluente del Basento. Nei pressi di Accettura sul fiume Basento si inarca il “Ponte della Vecchia”, le cui origini sono legate ad un’antica leggenda che ancora oggi viene tramandata dagli abitanti di Pietrapertosa.

I Boschi dell’area protetta

Una delle zone più significative dal punto di vista naturalistico e paesaggistico è l’area boschiva della Foresta di Gallipoli Cognato che si estende per 4200 ettari e che culmina nei 1319 m s.l.m. del Monte Croccia mentre nel territorio di Accettura troviamo il bosco di Montepiano, un’antica cerreta che copre un’area di circa 800 ettari.

Le Montagne del Parco Gallipoli Cognato

Nella parte che rientra nella provincia di Potenza appartengono le Dolomiti lucane. Montagne dall’aspetto curioso e al tempo stesso spettacolare, grazie al fatto di essere costituite da rocce di arenaria quarzifera che nel corso dei millenni, a causa degli agenti atmosferici, hanno assunto una forma che ricorda molto le cime aguzze delle Dolomiti vere e proprie

La Fauna del Parco

La fauna del Parco Gallipoli Cognato e Piccole Dolomiti Lucane annovera  varie specie di rettili come il biacco ed il cervone sono animali più facili da incontrare. Infine ampia e importante è l’avifauna con esemplari di nibbi reali, falchi pellegrini, poiane e gheppi i più frequenti rapaci diurni, mentre tra i notturni vi sono la civetta, il gufo e l’allocco. Nei corsi d’acqua non è impossibile imbattersi in rane, salamandre e tritoni.

Parco Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane
Castelmezzano

La Flora del Parco Piccole Dolomiti Lucane

Il Parco Regionale Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane conserva varie specie arboree; sotto i 1.000 m s.l.m. troviamo esemplari di melo selvatico e di acero mentre più in alto la specie più diffusa è il cerro che in alcuni casi assumono altezza davvero ragguardevoli. Oltre a queste specie crescono anche il carpino bianco, la carpinella, l’agrifoglio ed il tiglio. Nella zona delle Dolomiti si estendono boschi di castagno ma nelle zone più elevate l’ambiente diventa più roccioso e le piante faticano a svilupparsi pertanto è possibile osservare essenze come la valeriana rossa e l’Onosma lucana. La montagna di Caperrino infine è ricoperta da cerrete e da vaste praterie.
Nelle zone più umide e vicino i corsi d’acqua nel Parco Regionale Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane è presente il frassino, mentre nelle zone dove la vegetazione è meno fitta si possono ammirare moltissime piante tra cui i ciclamini, anemoni e felci.

Gli Itinerari da fare nel Parco

Gli itinerari che si sviluppano all’interno del Parco Regionale di Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane sono di varia natura e difficoltà, riuscendo a soddisfare le esigenze di tutti gli escursionisti, con percorsi facili adatti a tutti fino a quelli più lunghi ed impegnativi. Le stagioni più indicate per poter godere delle bellezze naturali della zona sono la primavera e l’autunno dove i colori e il clima gradevole permettono di gustare nel migliore dei modi le ricchezze naturalistiche e paesaggistiche del Parco Regionale delle Dolomiti Lucane.

Parco Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane
Scorcio del Parco Gallipoli Cognato

I Borghi del Parco

Oltre alla indubbia validità biologica e naturalistica del Parco Regionale di Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane, l’area protetta custodisce dei piccoli grandi gioielli storici come i borghi di Castelmezzano e Pietrapertosa a cui rimandiamo ad una più ampia trattazione. Particolare attenzione viene data ai cosiddetti culti arborei in questa parte di Appennino lucano, tanto da venire organizzati alcuni eventi come le “Festa del Maggio” ad Accettura, un tradizionale rito nuziale tra due alberi provenienti dal bosco di Montepiano e dalla foresta di Gallipoli Cognato.
Ad Oliveto Lucano vengono realizzate dal 10 al 12 agosto, a Castelmezzano, il 12 e 13 settembre ed a Pietrapertosa, in occasione dei festeggiamenti per Sant’Antonio da Padova, nel mese di giugno.

Informazioni Turistiche

Parco Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane
Loc. Palazzo – 75011 Accettura (MT)
Tel. +39 0835.67.50.15
Sito Web: www.parcogallipolicognato.it

Redazione Turismo Viaggi Italia © Riproduzione vietata | Copyright